Come accennato, tra le grandi novità legislative della scorsa estate spicca l’inserimento nel d.lgs. 231/01 del trattamento illecito di dati personali e di nuove ipotesi di delitti informatici.

Cosa significa e, soprattutto, quali conseguenze comporta tale novella?

Si ricorda che il d.lgs. 231/01 disciplina la responsabilità in capo alle persone giuridiche (in primis le società commerciali) per determinati reati commessi dai propri amministratori o dipendenti a vantaggio o nell’interesse della società stessa.

In virtù di tale normativa, pertanto, alla responsabilità individuale della persona fisica si aggiunge quella dell’ente, con conseguente applicazione di sanzioni pecuniarie e interdittive a volte molto pesanti (si pensi alla sospensione o alla revoca di autorizzazioni, licenze o concessioni; oppure al divieto di contrattare con la pubblica amministrazione; o ancora all’esclusione da agevolazioni, finanziamenti o contributi).

Clicca QUI per continuare la lettura dell’articolo su www.privacyofficer.pro

 

 

The following two tabs change content below.
David D'Agostini
Avvocato, appassionato di diritto delle nuove tecnologie, proprietà intellettuale e industriale.