Lo scorso maggio il Garante per la privacy ha avviato un’indagine focalizzata sulle app scaricabili nei principali appstore per verificare il grado di trasparenza sull’uso delle informazioni degli utenti e, più in generale, sul rispetto della normativa italiana sulla protezione dati. L’azione del Garante si inserisce nell’ambito del “Privacy Sweep 2014“, l’”indagine a tappeto” promossa dal Global Privacy Enforcement Network (GPEN), la rete internazionale nata per rafforzare la cooperazione tra le Autorità della privacy di tutto il mondo e di cui il Garante italiano fa parte. Clicca QUI per continuare la lettura dell’articolo su www.privacyofficer.pro

The following two tabs change content below.
Luca Zenarolla

Luca Zenarolla

Avvocato, mi occupo sin dai tempi dell'Università di diritto delle nuove tecnologie. Sono il presidente del Centro Innovazione & Diritto.